Palazzo Orsoline: la sede del Governo ticinese
Palazzo Orsoline: la sede del Governo ticinese (Ti-Press)

Disavanzo di 269,5 milioni

Le finanze cantonali duramente colpite dal coronavirus, a picco i ricavi nel 2020. Cinquanta milioni in più per le ospedalizzazioni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il coronavirus, come facilmente si poteva prevedere, sta affossando le finanze cantonali. La conferma arriva mercoledì da Bellinzona: in base al rendiconto intermedio di fine agosto 2020, il Consiglio di Stato ha preso conoscenza dell’andamento finanziario intermedio del preventivo. Ebbene, l’aggiornamento delle principali voci di spesa e ricavi determina un disavanzo di 269,5 milioni di franchi.

Il coronavirus e la politica

Il coronavirus e la politica

Il Quotidiano di lunedì 24.08.2020

Ricordiamo che prima della crisi sanitaria mondiale era invece previsto avanzo d’esercizio di 4,1 milioni di franchi. "Il risultato negativo - commenta il Governo ticinese - è influenzato dagli effetti della pandemia di COVID-19".

Al peggioramento del risultato rispetto al preventivo concorrono sia una maggiore spesa per complessivi 59,5 milioni di franchi (50 per le sole ospedalizzazioni), sia minori ricavi per 214,1 milioni di franchi.

joe.p.

Condividi