Immagine d'archivio (keystone)

Droga a tonnellate: inchiesta chiusa

Anche quattro residenti in Ticino coinvolti in un maxi-traffico internazionale di marijuana e hashish

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

È stata chiusa l’inchiesta relativa a un maxi-traffico internazionale di marijuana e hashish con addentellati anche in Ticino. Lo comunicano ministero pubblico e polizia cantonale.

Il traffico illegale, partito dalla Spagna, ha interessato vari paesi europei e anche il cantone a sud delle Alpi: sono stati smerciati, a partire dal 2014, circa 2'000 chilogrammi di droga per un valore di almeno 3 milioni di franchi.

Maxi sequestro di droga in Val di Blenio

Maxi sequestro di droga in Val di Blenio

Il Quotidiano di giovedì 06.09.2018

 

Gli inquirenti ticinesi hanno collaborato attivamente con le polizie italiana e spagnola; le indagini, si legge in una nota, hanno portato nel corso del tempo all’arresto di un 28enne svizzero e un 31enne italiano residenti in Riviera, di un 49enne italiano domiciliato nel Luganese, di un 30enne svizzero del Bellinzonese e di un cittadino croato residente in Spagna.

Sono inoltre stati sequestrati a Como 300 chili di canapa illegale ed hashish, in buona parte destinati al Ticino, mentre due degli imputati sono risultati collegati a uno svizzero arrestato nel 2018 in Olanda poiché trovato in possesso di 8 chili di cocaina provenienti dal Perù.

Maxi inchiesta sul traffico di Canapa

Maxi inchiesta sul traffico di Canapa

Il Quotidiano di lunedì 30.11.2020

 
ludoC
Condividi