Due storioni in galleria

Durante la revisione del tunnel di restituzione dalla centrale Verzasca al Verbano, trovato anche un esemplare di 2 metri - Liberato nel lago

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Due storioni, uno dei quali lungo un paio di metri di lunghezza e pesante una quarantina di chili, sono stati ritrovati insieme ad altri pesci più piccoli giovedì scorso, durante lavori di revisione all'interno della galleria di restituzione delle acque della centrale Verzasca, un tunnel di poco meno di due chilometri di lunghezza e 5 metri di diametro che sfocia nei pressi del porto di Mappo a Minusio.

L'azienda idroelettrica  - è prassi abituale - aveva chiesto all'Ufficio caccia e pesca (UCP) di essere presente per rimuovere la fauna ittica intrappolata nell'impianto ed evitarne la morte per mancanza di acqua.

Un recupero non facile
Un recupero non facile (UCP)

Lo storione beluga - ci ha spiegato l'UCP - è una specie storicamente presente nel bacino imbrifero dell'Adriatico, che comprende anche il Po e il Ticino, al punto che in Italia, nel Parco del Ticino, è stato avviato un programma di reintroduzione.

Due esemplari, il più grande di un paio di metri di lunghezza
Due esemplari, il più grande di un paio di metri di lunghezza (UCP)

Il grosso esemplare recuperato a Minusio, come si vede nel video, ha quindi potuto essere liberato qualche metro più in là nelle acque del Verbano.

Per saperne di più sulle migrazioni di un altro storione, il cobice:

Uno storione in galleria

Uno storione in galleria

Il Quotidiano di martedì 30.03.2021

 
pon
Condividi