I fatti si svolsero tra il 29 e il 30 maggio scorsi
I fatti si svolsero tra il 29 e il 30 maggio scorsi (TiPress)

Ex-Macello: Valenzano Rossi imputata

Accolta la denuncia dell'avvocato degli autogestiti - Il PG Andrea Pagani ha già prospettato un decreto di abbandono per la municipale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La municipale di Lugano Karin Valenzano Rossi è ora imputata nel caso della demolizione parziale dell'ex Macello di Lugano. Lo ha anticipato laRegione online, riferendo che il procuratore generale Andrea Pagani ha parzialmente accolto la richiesta di supplemento di indagini e continuazione dell'inchiesta, sollecitata dall'avvocato Costantino Castelli per gli autogestiti.

La posizione della capodicastero sicurezza è cambiata da persona informata sui fatti a imputata a seguito di una denuncia dello stesso Castelli. La notizia ci è stata confermata dal Ministero pubblico. Lo stesso PG Pagani ha già però anticipato che anche in questa nuova fattispecie, per Valenzano Rossi si prospetta un decreto di abbandono; non ha invece accolto l’istanza di Castelli di interrogare altri testimoni.

Il prospettato abbandono "sulla base delle risultanze di fatto e di diritto già emerse dall'inchiesta" è stato già comunicato il 17 novembre, rileva in una nota stampa il patrocinatore della municipale luganese, l'avvocato Elio Brunetti. "In questo contesto ci si limita a stigmatizzare la strumentalizzazione e l'utilizzo a fini politici della procedura in corso da parte dell'Associazione ALBA, ragion per cui ci si riserva di valutare eventuali iniziative a tutela degli interessi e della personalità della mia mandante".

Il procuratore generale lo ricordiamo, alcune settimane fa aveva annunciato l'intenzione di procedere con un decreto di abbandono nell'inchiesta sull'abbattimento del centro sociale autogestito Il Molino della notte del 29-30 maggio.

Valenzano Rossi di nuovo in Procura

Valenzano Rossi di nuovo in Procura

Il Quotidiano di venerdì 26.11.2021

 
redMM/civi
Condividi