Frontaliers batte Star Wars

Altro che disastro: Bussenghi e Bernasconi sbancano i botteghini e superano il lato oscuro della corazzata americana

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il primo lungometraggio dei Frontaliers, Frontaliers Disaster, è già un caso cinematografico: uscito giovedì 21 dicembre ha portato nelle sale ticinesi ben 7'634 spettatori. Il frontaliere Bussenghi e la guardia di confine Bernasconi hanno infatti doppiato ai botteghini la corazzata hollywoodiana di Guerre Stellari. "La certezza è che il successo venga dal passaparola. Chi ha visto il film lo consiglia ad amici e parenti, chi non l’ha ancora visto sente l’impulso di scoprire che in sala si ride (e tanto)", si legge in una nota stampa.

Il Bussenghi e il Berna in tournée
Il Bussenghi e il Berna in tournée (©RSI)

I Frontaliers RSI hanno avuto il coraggio, grazie al supporto dei privati Morandini Film Distribution e Inmagine Mendrisio di Alberto Meroni (produttore e regista), di lasciare lo sketch breve per lanciarsi in un’avventura che permette di vedere per la prima volta i protagonisti sotto una luce nuova grazie a un intreccio inedito, a una vera storia.

Frontaliers Disaster è stato giudicato dalla specifica commissione cantonale adatto a tutti, senza divieti di età. Ognuno trova la chiave per divertirsi: dai bambini, anche molto piccoli, ai genitori; dai nonni ai giovani che cercano continuamente nuove proposte.

MABO

Condividi