I primi 100 di Trotta

Il neodirettore di Ticino Turismo ha presentato una prima visione strategica

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Angelo Trotta è ottimista dopo 100 giorni alla testa di Ticino Turismo. Il neodirettore si dice certo che il cantone abbia "il potenziale per guardare al futuro con fiducia".

CSI 18.00 del 18.10.2019 Il servizio di Agata Galfetti
CSI 18.00 del 18.10.2019 Il servizio di Agata Galfetti
 

Fra gli obiettivi vi sono la diversificazione della provenienza dei visitatori e un ringiovanimento del "target" di riferimento, con un occhio alla Romandia e la campagna nel prossimo biennio, in collaborazione con Svizzera Turismo, che sarà prevalentemente digitale e focalizzata sui mercati europei.

Quattro i pilastri attorno ai quali ruoteranno le attività di marketing, precisando che "non è ancora una strategia, da elaborare nel 2020, ma una prima visione degli orientamenti futuri". Si tratta di ambiente (Ticino destinazione "verde" con escursionismo, bicicletta e itinerari lacustri), la tecnologia per raccogliere dati sui turisti in vista di campagne più mirate, con l'apertura della galleria del Monte Ceneri la mobilità lenta, la navigazione, i trasporti pubblici e il Ticino Ticket 2.0, e infine la cultura, con più coordinazione fra eventi e cooperazione con la gastronomia.

Gli assi portanti del turismo ticinese

Gli assi portanti del turismo ticinese

Il Quotidiano di venerdì 18.10.2019

 
Condividi