Continua la collaborazione tra i settori amministrativi e quelli scientifici
Continua la collaborazione tra i settori amministrativi e quelli scientifici (©Ti-Press)

Il Governo punta sulla SUPSI

Il Consiglio di Stato rinnova un mandato di 1,4 milioni in più settori, dalle acque alla geologia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Consiglio di Stato ticinese ha rinnovato giovedì alla SUPSI un mandato di 1,4 milioni di franchi affinché svolga compiti di supporto tecnico-scientifico specifici che interessano alcuni i servizi chiave dell’amministrazione cantonale, dalla sicurezza del territorio al settore energetico, passando per la gestione e valorizzazione delle risorse ambientali e naturali.

In particolare, la scuola si occuperà di alcuni incarichi nei settori delle acque, dei pericoli naturali, della geologia, dell’energia, dei materiali e costruzioni e della comunicazione.

La delega di queste attività, si legge nel comunicato, ha permesso negli anni una valida collaborazione tra i settori amministrativi e quelli scientifici, oltre a favorire la ricerca applicata, generando ricadute positive nel contesto della formazione di base e continua dei professionisti del settore.

RedMM/px

Per saperne di più:

, il sito web della SUPSI

Condividi