Tra i settori con specificità: costruzioni e immobiliare (Ti-Press)

Il Ticino "è competitivo"

Pubblicato dall'USI il settimo rapporto sulla struttura economica cantonale: "Molto buona ma con grandi margini di miglioramento"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'economia ticinese è altamente competitiva rispetto a quella degli altri cantoni. Stando a uno studio dell'Osservatorio delle dinamiche economiche dell'Università della Svizzera italiana, il canton Ticino si situa al 5° posto, dopo Zurigo, Zugo, Ginevra e Basilea-città.

Gli ambiti in cui il Ticino presenta delle specificità sono: costruzioni; beni di consumo e commercio; officine e riparazioni; servizi alle imprese e professionali; attività immobiliari ed infine il turismo. Il settore più “esclusivo”, cioè in cui sono specializzati meno cantoni, è quello delle attività finanziarie e di assicurazione. Ottima anche la vivacità imprenditoriale del tessuto economico.

I margini di miglioramento

Per affrontare al meglio le sfide socio economiche del futuro, un paese dovrebbe sviluppare alcuni meccanismi, e uno di questi, indica lo studio, è riconoscere la centralità del capitale umano per la prosperità economica.

Il Ticino si posiziona bene per quanto riguarda le persone altamente formate (si parla di una quota di quasi il 30% contro una media nazionale del 31%). Serve però agire anche da un'altra parte, come spiega Paolo Malfitano, autore dello studio, ovvero "sulla percentuale della popolazione che non ha una formazione post-obbligatoria. Per quanto riguarda quelli che studiano fuori cantone, quello che conta è riuscire a mantenere e far tornare le persone. Quindi migliorare la produttività del lavoro, l'innovatività e la capacità di attrazione del capitale umano".

 “C'è un problema di reclutamento di manodopera qualificata, in tutta la Svizzera non solo in Ticino – precisa Luca Albertoni, direttore della Camera di Commercio del Canton Ticino - È possibile che ci siano dei margini di miglioramento ad esempio per recuperare sul mercato del lavoro più donne che portano delle competenze importanti che per varie ragioni non sono più attive sul mercato del lavoro".

SCOPRI DI PIÙ:

CSI-PK/Bleff
Condividi