Ci sono settori, come la farmaceutica, che cresceranno anche nel 2020 (keystone)

Il Ticino meglio del previsto

Migliorano le stime sull'impatto economico della pandemia - La gestione del coronavirus al centro del dibattito in Gran Consiglio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'economia ticinese dovrebbe uscire dal 2020 in condizioni migliori rispetto a quanto si temeva. Il prodotto interno lordo quest'anno dovrebbe calare del 4,2%, più o meno la metà della flessione stimata a luglio quando gli osservatori mettevano in conto un calo dell'8,3%. Inoltre già nel 2021 si dovrebbe assistere a una ripresa (+3,5%).

Le nuove stime sono state elaborate dal BAK economics sulla base dei dati disponibili prima dell'entrata nella seconda ondata. Come spiegato alla RSI dal direttore Marc Bros de Puechredon, la situazione andrà rivista alla fine dell'anno sulla base di quanto realmente avvenuto in autunno e dell'evoluzione dell'economia mondiale.

L'evoluzione della situazione economica e le modalità con cui sono state affrontate le varie sfide poste dalla pandemia, saranno al centro del dibattito che questo pomeriggio si svolgerà in Gran Consiglio. I deputati, riuniti a Mendrisio, prima di esprimersi sui vari messaggi pendenti, terranno la discussione generale sul Covid-19. RSI, come d'abitudine, proporrà la diretta streaming della seduta sul sito e sulla pagina Facebook RSINews.

La politica della pandemia

La politica della pandemia

Il Quotidiano di lunedì 23.11.2020

 
Diem/CSI
Condividi