Il dibattimento dovrebbe durare una settimana
Il dibattimento dovrebbe durare una settimana (tipress)

Il crack Parmalat al TPF

Ripreso il processo a Bellinzona sul filone "elvetico" della vicenda. Alla sbarra un ex manager di Bank of America

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

È ripreso oggi al Tribunale penale federale (TPF) di Bellinzona, dopo una prima sospensione di un paio di mesi, il processo legato ai risvolti elvetici del dissesto di Parmalat, il gruppo alimentare italiano travolto 13 anni fa da insolvenze nell'ordine di 14 miliardi di euro.

L'imputato è il 53enne Luca Sala, un ex dirigente di Bank of America sotto accusa per i reati di riciclaggio di denaro aggravato, corruzione attiva, truffa e istigazione alla falsità in documenti. L'imprenditore italiano, che si dichiara innocente su tutta la linea, fu anche per tre mesi consulente del gruppo alimentare fallito nel 2003.

La giornata odierna è stata in buona parte dedicata a questiti pregiudiziali. La corte, presieduta dal giudice Giuseppe Muschietti, ha tuttavia rimosso tutte le eccezioni sollevate dalla difesa dell'accusato. Il suo interrogatorio è così iniziato nel tardo pomeriggio. Il dibattimento al TPF dovrebbe durare una settimana.

CSI/Red.MM/ARi

 
Condividi