In aiuto dei Rohingya

La Catena della Solidarietà lancia una nuova giornata di raccolta fondi, da destinare alla minoranza etnica

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A fine agosto 2017, i conflitti armati e i villaggi incendiati hanno costretto oltre mezzo milione di persone della minoranza etnica Rohingya a lasciare il Myanmar alla volta del Bangladesh. Ora, una nuova catastrofe minaccia questi profughi: la stagione dei cicloni e dei monsoni. Un rafforzamento degli aiuti è assolutamente indispensabile e urgente.

La Catena della Solidarietà si è attivata, organizzando una nuova giornata di raccolta fondi. Dalle 7.00 alle 22.00 numerosi volontari raccoglieranno le promesse di donazione presso gli studi della SSR a Lugano, Coira, Zurigo e Ginevra. Alle 22.00, le promesse di versamento in Svizzera ammontavano a:

2’402'913 franchi

Nella Svizzera italiana alle 21.45: 108’369 franchi

Testimonianze sulla situazione dei Rohingya nei notiziari e nei RG in onda su ReteUno.

 
 

Eventuali donazioni possono essere effettuate componendo il numero di telefono 0800-870707, visitando il sito www.catena-della-solidarieta.ch, oppure attraverso il conto corrente postale 10-15000-6 con la menzione "Rohingya".  Le polizze di versamento della Catena della Solidarietà sono a disposizione in tutti gli uffici postali.

L'appello di Alain Berset

"La situazione dei Rohingya nel campo profughi era già più che precaria durante la mia visita a febbraio. Ora, i venti e le forti piogge stanno ulteriormente aggravando le loro condizioni di vita. La Svizzera umanitaria e solidale deve intervenire con urgenza", afferma il presidente della Confederazione.

Aiuti finanziati

Con i 4,5 milioni di franchi raccolti lo scorso mese di settembre a favore della minoranza etnica, sono stati  finanziati 12 progetti di 8 associazioni umanitarie. Associazioni che hanno distribuito viveri, utensili da cucina, zanzariere e torce. Non solo, hanno pure curato le persone malnutrite, garantito assistenza sanitaria e approvvigionamento idrico, realizzando luoghi sicuri per i bambini. Complessivamente, 217'789 persone hanno beneficiato di questi contributi.

bin

Per saperne di più:

-

Condividi