Chi se ne servirà eviterà un lungo giro
Chi se ne servirà eviterà un lungo giro (© Ti-Press)

In battello, non in aliscafo

Causa frana, già mercoledì un servizio sostitutivo da Intra a Locarno

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La frana che ha bloccato la strada che da Cannobio conduce a Brissago accelera i tempi per l'inaugurazione del prospettato aliscafo per i frontalieri: il comune di Verbania ha chiesto alla Società di navigazione di iniziare le corse non i novembre ma già domani, mercoledì, per non costringere chi lavora in Svizzera a passare per le Centovalli o a fare il giro del lago.

Nel giorno inaugurale l'aliscafo non sarà però tale: una motonave da 450 posti partirà alle 4.30 del mattino da Intra, si fermerà alle 5.30 a Cannobio e raggiungerà Locarno alle 6.30. Il ritorno è previsto alle 17. Ai verbanesi la corsa di andata e ritorno costerà 12 euro invece di 34. Il battello è più lento ma più capiente rispetto ai 180 posti dell'aliscafo, perché nella zona quanti passano quotidianamente il confine con il Ticino sono 2'500, come ha spiegato alle Cronache della Svizzera italiana la sindaca di Verbania, Silvia Marchionini.

 

Trascorsa l'emergenza, si passerà al mezzo più rapido, con orari ancora da definire. Per i dipendenti di alcune ditte converrebbe alle 5.30, per altri alle 6.15 e l'ideale "sarebbero due corse mattutine". In proposito, però, si attende ancora la risposta della città di Locarno.

pon

Dal Quotidiano

Condividi