Uno sguardo sul futuro... (©Ti-Press)

Innovazione, turismo e periferie

Sono i fronti sui quali il Governo ticinese intende investire nei prossimi anni, nell’ambito della strategia di sviluppo economico del cantone

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Governo ticinese, su proposta del Dipartimento delle finanze e dell’economia, ha approvato mercoledì il “Programma d’attuazione della politica economica regionale 2020-2023”. Si tratta di un documento importante, che traccia la strada che l'Esecutivo intende perseguire nei prossimi anni per rilanciare il territorio, anche attraverso un investimento di 20 milioni di franchi, altri 20 dovrebbero giungere da Berna.

Tra gli obiettivi che il Consiglio di Stato vuole finalizzare, oltre al sostegno alle piccole e medie imprese e al settore turistico, figura una maggiore attenzione alle zone periferiche, tra le quali Valle di Blenio, Valle Verzasca, Alta Vallemaggia, Centovalli, Valle Onsernone e Leventina.

Nel documento, base di discussione con la Segreteria di Stato dell'economia per la definizione del budget federale, non mancano però alcune problematiche che riguardano soprattutto l'operato svolto nel quadriennio precedente dalle Organizzazioni turistiche regionali. L'indice, in particolare, viene puntato sull'attività di alcune di queste realtà, poco coordinate tra loro, e sul mancato utilizzo dei fondi a disposzione. Chiamati in causa, i diretti interessati ribadiscono, seppur con sfumature differenti: "Siamo ancora in rodaggio, miglioreremo".

Per saperne di più:

-

 
CSI/bin
Condividi