L’aliscafo torna in porto

Il comune di Verbania ha sospeso il servizio sperimentale di trasporto via lago per frontalieri

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dopo soli cinque giorni di attività, il servizio sperimentale di trasporto dei frontalieri in aliscafo da Verbania a Locarno è stato abbandonato. In uno scarno comunicato stampa, la Navigazione Lago Maggiore ha reso noto venerdì che il collegamento Intra-Locarno-Intra è stato sospeso, dopo aver valutato costi e benefici.

L’iniziativa era stata sostenuta con forza dal comune di Verbania e dalla sua sindaca, Silvia Marchionini, ferma nel voler proporre un’offerta di trasporto alternativa ai tanti lavoratori che quotidianamente si recano in Svizzera, che sembrano preferire per i loro spostamenti ancora l'auto.

''Se dopo qualche giorno dovessimo constatare che la nostra iniziativa non dovesse ottenere il riscontro sperato siamo pronti a bloccare il tutto” aveva dichiarato ai microfoni della RSI Marchionini, qualche settimana prima che il collegamento via lago venisse inaugurato. Guarda il reportage in coda

Lino Bini

 
Condividi