Un'immagine dell'edizione 2020
Un'immagine dell'edizione 2020 (Ti-Press)

La Stranociada in Piazza Grande

Locarno rinuncia al suo carnevale tradizionale, ma organizzerà una risottata domenica 27 febbraio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il carnevale di Locarno rinuncia alla tradizionale “Stranociada” del venerdì in Città Vecchia, ma proporrà una risottata popolare in Piazza Grande domenica 27 febbraio. Lo ha fatto sapere venerdì Locarnaval. Il comitato organizzativo, in accordo con il Municipio, "ha deciso di rinunciare all’organizzazione dei bagordi notturni del venerdì per questioni di sicurezza e di costi" a seguito delle disposizioni decise dal Cantone e dalla Confederazione riguardo all'organizzazione dei carnevali.

Questa soluzione, secondo il presidente di Locarnaval Lorenzo Manfredi, permette di mantenere vivo anche a Locarno lo spirito carnascialesco, e regalare alla popolazione del locarnese una giornata di divertimento, musica e l’immancabile risotto della corte di Re Pardo II.

Negli scorsi giorni, ricordiamo, Biasca aveva fatto sapere di rinunciare all'edizione 2022 a causa delle situazione pandemica.

 
FD
Condividi