(keystone)

Le elezioni nella stampa

I media di Oltre Gottardo parlano della tornata elettorale ticinese focalizzandosi sul ribaltone in casa PPD

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"In Governo sboccia De Rosa". "Cinque meno uno" sono i titoli di apertura di Corriere del Ticino e laRegione all'indomani della tornata di votazioni per il rinnovo dei poteri cantonali ticinesi. Nel suo editoriale sul CdT il direttore Fabio Pontiggia sottolinea come queste dovessero essere le elezioni delle conferme ma si sono rivelate le elezioni delle sorprese, prima fra tutte il ribaltone in casa PPD con Raffaele De Rosa che ha soffiato il posto in Consiglio di Stato all'uscente Paolo Beltraminelli. E tra le altre sorprese di queste elezioni, Pontiggia rileva l'eccellente "score" di Norman Gobbi, risultato il più votato e che ha distanziato di non poco il suo collega di lista e di Governo Claudio Zali. La tenuta dei due partiti che alla vigilia sembravano in difficoltà (PPD e PS), l'erosione di consensi di Lega/UDC e PLR, il Sopraceneri che batte il Sottoceneri in termini numerici di ministri sono alcune delle altre osservazioni espresse da Pontiggia.

 

Da parte sua il direttore della Regione Matteo Caratti sottolinea come i sondaggi preelettorali siano stati sconfessati, soprattutto in casa PPD in quanto tutti puntavano sulla riconferma, che poi non c'è stata del consigliere di Stato uscente Paolo Beltraminelli. Nessun Governo fotocopia, quindi, a parte che nella distribuzione dei seggi. Caratti sostiene che lo scandalo Argo 1 abbia influenzato decisamente l'esito del voto e che gli elettori abbiano voluto sanzionare il ministro uscente. Il direttore della Regione individua altresì fra i perdenti il tandem Lega/UDC e la performance al ribasso del PLR. Tra i vincenti Caratti mette il PS e in parte il PPD, che ha interrotto un trend negativo che durava da parecchi anni.

Albachiara dell'8.04.2019 La rassegna stampa
Albachiara dell'8.04.2019 La rassegna stampa
 

Nel resto della Confederazione i media (soprattutto nelle rispettive versioni online) che si sono occupati delle elezioni cantonali ticinesi non hanno riservato eccessivo interesse alla tornata elettorale a sud delle Alpi. In generale si sono infatti limitati ai risultati con pochi commenti. Già dai titoli l'interesse principale è stato riservato alla mancata rielezione di Paolo Beltraminelli. Alcuni media si sono soffermati sull'andamento dei partiti e sul fatto che "l'onda Verde" che ha contraddistinto le recenti elezioni in alcuni cantoni svizzerotedeschi si sia fermata... al San Gottardo.

Swing

Condividi