Il LAC
Il LAC (Ti Press)

Le nuove misure fermano anche il LAC

Sospesa la programmazione della stagione di teatro e danza fino all'8 gennaio. Restano aperte le mostre e le proposte LAC edu online

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le misure imposte dal Consiglio di Stato ticinese per contrastare la pandemia fermano anche le attività del centro culturale LAC Lugano Arte e Cultura. Il LAC "è costretto a non poter accogliere il pubblico a spettacoli e concerti e a sospendere la programmazione della stagione di teatro e danza fino all'8 gennaio 2021. Restano aperte le mostre e proseguono le proposte LAC edu online", si legge nel comunicato diffuso lunedì.

“Siamo dispiaciuti di dover adottare questa decisione, ma ci sforzeremo per immaginare e programmare il futuro e una nuova offerta artistica” afferma il Presidente del LAC, Roberto Badaracco.

Prosegue invece l'attività espositiva del Museo d'arte della Svizzera italiana con le mostre attualmente in corso: PAM Paolo Mazzuchelli. Tra le ciglia, Hans Josephsohn e Braschler/Fischer. Divided We Stand.

Il programma LAC edu dei mesi di novembre e dicembre continua in formato digitale, in particolare è confermato il prossimo appuntamento di Arti liberali con David Quammen e Telmo Pievani in programma sabato 21 novembre. Non avranno invece luogo le attività pensate esclusivamente in presenza e i concerti della Hall in musica.

Per tutti gli aggiornamenti e ulteriori informazioni: www.luganolac.ch

Nuove misure per frenare i contagi

Nuove misure per frenare i contagi

Il Quotidiano di domenica 08.11.2020

Massimo 5 persone, limite da chiarire

Massimo 5 persone, limite da chiarire

Il Quotidiano di lunedì 09.11.2020

 
M. Ang.
Condividi