I testi sul tavolo del Legislativo erano tre (tipress)

Lugano dichiara l’emergenza climatica

Il Consiglio comunale approva una risoluzione per impegnare il Municipio a fare di più per mitigare le conseguenze del riscaldamento globale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’emergenza climatica è una realtà: lo ha ribadito lunedì sera il Consiglio comunale di Lugano che ha approvato una risoluzione che definisce la tutela dell’ambiente una priorità e chiede al Municipio di agire in questo senso, adottando misure concrete per mitigare il riscaldamento climatico e le sue conseguenze ambientali, sociali e finanziarie.

Le risoluzioni sottoposte al Legislativo erano tre: inizialmente sul tavolo c’era quella presentata da Partito socialista, Partito comunista e Verdi, alla quale si è poi aggiunta una risoluzione più blanda proposta dal Municipio, che non parlava di emergenza climatica; dopo un rovente dibattito durato oltre un’ora – sotto gli occhi attenti di una ventina di giovani attivisti per il clima – è nata la terza risoluzione, quella approvata, grazie ai contributi di Michel Tricarico (PPD), Danilo Baratti (Verdi) e di Jacques Ducry (indipendente).

Quella sul Ceresio non è però la prima città svizzera a schierarsi in difesa del clima, a spianare la strada a metà maggio era stata la città di Ginevra.

RG-CG/ludoC
Condividi