Lusso e moda sotto i riflettori

Una trasmissione d’inchiesta francese fa luce sul sistema di ottimizzazione fiscale di Kering e sulla sua controllata Luxury Goods di Cadempino

Continuano gli incontri tra sindacato e dipendenti della Luxury Goods per attenuare le conseguenze del trasferimento di 150 posti di lavoro che andranno in Italia e nel frattempo gli utili miliardari dell'azienda sono finiti i in Francia. Sotto i riflettori di una trasmissione d'inchiesta francese.

Il lusso e la moda sono stati infatti il tema di Cash Investigation, trasmissione di France 2: al centro i due colossi transalpini, Louis Vuitton e soprattutto il gruppo Kering.

Quella stessa Kering presente in Ticino con la sua piattaforma logistica, Luxury Goods International. Società che è arrivata nel 1996 come centro di distribuzione dell'allora gruppo Gucci.

A finire sotto i riflettori è il sistema di ottimizzazione fiscale di Kering, che nel corso degli anni ha trasferito la maggior parte dei suoi benefici in Svizzera per pagare meno imposte, portando la stessa Luxury Goods a registrare, nel 2017, un utile netto record di 1,7 miliardi di franchi (+ 73% rispetto al 2016).

I dettagli nel servizio del Quotidiano in cima all'articolo.

Quot/Red.MM

Condividi