Migliora la viabilità dopo i temporali della notte ma alcune strade sono ancora chiuse (archivio keystone)

Maltempo, paura ad Acquarossa

Alcune famiglie hanno lasciato spontaneamente casa loro. Frane e smottamenti hanno costretto alla chiusura di diversi tratti stradali. Intanto migliora la viabilità

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Tregua per il maltempo che ha interessato, la notte fra lunedì e martedì, tutta la Svizzera con temporali anche violenti in diverse regioni e un'allerta massima nella zona di Coira. Nella notte sono stati contati oltre 20'000 fulmini ma i danni maggiori sono stati causati dalle grandi quantità di pioggia e da diverse frane e smottamenti.

Particolarmente colpite dai nubifragi la Romandia, la Svizzera centrale, il Vallese, il nord del Ticino e alcune regioni del canton Grigioni. Disagi anche in canton Uri dove, a causa della piena del fiume Reuss, l’autostrada A2 tra Altdorf e Amsteg ha dovuto essere chiusa per alcune ore fino alle 05.00 di martedì.

 

In Ticino, in tarda mattinata, la strada della Val Bavona, a causa di smottamenti, era sempre chiusa alla circolazione tra San Carlo e Bignasco in prossimità sia di Roseto sia di Mondada. Riaperta alla circolazione invece nel Bellinzonese la strada cantonale in prossimità di Carena dove si circola però a corsie alternate e in Val di Blenio la strada principale tra Marolta e Traversa.

In Vallemaggia sono segnalati disagi alla circolazione a causa di una frana in prossimità di Cerentino. ViaSuisse raccomanda ancora prudenza a causa della caduta di alcuni sassi anche nel Locarnese sulla strada principale in prossimità di Loco.

E il Municipio di Acquarossa comunica che vi sono ancora diversi disagi alla rete stradale dei monti, pregando la popolazione di evitare spostamenti nelle zone dei monti di Leontica e Largario. Alcune famiglie della zona, inoltre, hanno lasciato spontaneamente le loro abitazioni durante la notte, speventate dai danni del maltempo.

Pure riaperti pure i passi del San Gottardo e del Lucomagno.

Swing

Maltempo nell'Alto Ticino

Maltempo nell'Alto Ticino

Il Quotidiano di martedì 11.06.2019

Condividi