Maroni e Gobbi a Como
Maroni e Gobbi a Como (tipress)

Maroni se ne va sgommando

Ticino e Lombardia rinnovano l'intesa di collaborazione. Ma Gobbi non molla sul casellario giudiziale e questa scelta irrita il governatore

  • Ascolta
  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Una firma, ma anche delle scintille. I rappresentanti di Ticino e Lombardia - ovvero il direttore del Dipartimento delle Istituzioni Norman Gobbi e il governatore della Regione Lombardia Roberto Maroni - si sono incontrati martedì a Como nel contesto del rinnovo dell’accordo di cooperazione. Ed entrambi hanno firmato il rinnovo della dichiarazione d'intesa che punta a favorire la collaborazione in diversi ambiti specifici (trasporti, turismo, energia, formazione, cultura e valorizzazione del territorio e delle regioni alpine).

S’è però anche discusso delle recente decisione del Dipartimento delle Istituzioni di richiedere il casellario giudiziale ai cittadini italiani che vogliono lavorare in Ticino con un permesso B o G. E l’incontro è finito con Maroni che se n’è andato sgommando, visibilmente irritato, senza rispondere alle domande dei giornalisti, dopo che Gobbi gli ha comunicato di non avere nessuna intenzione di fare un passo indietro.

CSI/joe.p.

Dal Quotidiano:

Patti e non litigi

Patti e non litigi

Il Quotidiano di martedì 16.06.2015

Condividi