La caccia al lupo in Rovana ha avuto un costo significativo
La caccia al lupo in Rovana ha avuto un costo significativo (tipress)

Mezzo milione per proteggersi dal lupo

Il Consiglio di Stato ticinese stanzia un nuovo credito

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Mezzo milione di franchi per la protezione delle greggi dal lupo in Ticino: è il nuovo credito stanziato dal Consiglio di Stato, che vuole agevolare l'accesso agli aiuti finanziari decisi dalla Confederazione a difesa del bestiame dagli attacchi del predatore.

La predazione del 26 aprile a Piedipiodi (Cerentino) ha comportato un ingente carico di lavoro e costi non indifferenti, precisa inoltre il Governo nel suo comunicato di venerdì, in particolare per il personale dell'Ufficio caccia e pesca: 180 ore di lavoro per il monitoraggio dal 26 aprile al 19 maggio, 670 per i guardacaccia che fra il 19 maggio e il 9 giugno avevano tentato di abbattere un esemplare in Val Rovana e altre per 150 per il nuovo monitoraggio in seguito, dopo che l'ordine di abbattimento era stato annullato.

Sospeso l'abbattimento del lupo

Sospeso l'abbattimento del lupo

Il Quotidiano di venerdì 10.06.2022

 

Le analisi del DNA avevano provato che la predazione era da attribuire a un branco e non a un singolo individuo, e quindi di competenza federale. A questo impegno vanno aggiunti una dozzina di voli in elicottero, i 5'000 km percorsi su strada e le 24 fototrappole posate.

 

Il nostro approfondimento:

 
Condividi