In manette l'uomo della 'ndrangheta
In manette l'uomo della 'ndrangheta (tipress)

Ndrangheta, arresto in Ticino

Un 60enne molisano in manette. E' accusato di essere il ''banchiere'' delle cosche calabresi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il ''banchiere'' della 'ndrangheta'', un 60enne molisano che abita in via Bellinzona a Vacallo, è stato arrestato nei giorni scorsi. Lo scrive sabato il Corriere della Sera. Il Ministero pubblico della Confederazione non conferma, ma lo fanno gli inquirenti italiani: l'arresto è stato operato giovedì, 18 dicembre, dalla Polizia federale.

Martedì scorso era sfuggito alla maxi retata dell’operazione “Rinnovamento” contro la cosca ‘ndranghetista Libri-De Stefano-Tegano attiva a Milano.

Sessanta gli arresti da parte dei carabinieri del ROS e  coordinati dalla direzione distrettuale antimafia di Milano. Stando all'accusa l'arrestato è l'uomo della 'ndrangheta per conto della quale faceva girare milioni di euro, investiti nel traffico di cocaina e nell'attività di strozzinaggio, specie nell'asse che unisce il Comasco e il Lecchese al canton Ticino.

L'uomo, che in attesa di essere estradato è in carcere a Lugano, ed è accusato di associazione mafiosa, traffico di droga e armi, usura ed estorsione.

Marco Marelli/redMM

Dal Quotidiano:

Condividi