Claudio Zali (tipress)

Nuovo bando per il tram-treno

Niente ricorso, lo conferma Claudio Zali: "Sono riconoscente al TRAM perché ha risolto questa situazione in tempi brevissimi"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Niente ricorso, ma subito un nuovo bando per la rete tram-treno del Luganese. Cosi si perderanno solo tre mesi. Il consigliere di Stato Claudio Zali ha confermato mercoledì al Corriere del Ticino la strategia del Cantone dopo la sentenza con cui il Tribunale cantonale amministrativo (TRAM), accogliendo il ricorso di due studi d’ingegneria, ha imposto di rifare il concorso del progetto.

Il tribunale ferma il tram

Il tribunale ferma il tram

Il Quotidiano di martedì 20.07.2021

"Sono riconoscente al TRAM perché ha risolto questa situazione in tempi brevissimi e ci ha dato valide indicazioni per il nuovo bando", ha dichiarato Zali al CdT.

Due gli errori presenti nel primo bando, che saranno ora corretti: le FFS dovranno rilasciare delle referenze sulla competenza dei concorrenti nella progettazione di un’opera ferroviaria ed il Cantone dovrà considerare anche gli aspetti qualitativi legati all’esperienza e alle capacità organizzative dei gruppi in corsa.

Se tutto dovesse andare per il meglio, l’inizio dei lavori di realizzazione della nuova rete tram-treno del Luganese è previsto nel 2022, mentre la messa in esercizio per il 2029.

 

La battuta d'arresto per il tram-treno è stato un boccone amaro per chi conta su questo progetto per alleviare l'impatto che il traffico esercita sulla piana del Vedeggio e nel basso Malcantone, come il presidente della conferenza dei sindaci del Malcantone Eolo Alberti (Bioggio) e il presidente della commissione regionale dei trasporti del Luganese Giovanni Bruschetti (Massagno). Se il ritardo sarà davvero limitato a tre mesi sarebbe accettabile per chi si occupa di progettare il trasporto pubblico, che comunque guarda con preoccupazione alla lentezza con cui procedono i progetti che interessano il comparto. L'auspicio di entrambi è che si possa procedere senza ulteriori attese, ma visto che si è ancora nelle fasi iniziali rimangono i timori di ulteriori ritardi.

Tram-treno, "Abbiamo sbagliato"

Tram-treno, "Abbiamo sbagliato"

Il Quotidiano di mercoledì 21.07.2021

 
joe.p.
Condividi