Anziani a casa per il pranzo di Pasqua

Il Quotidiano di domenica 04.04.2021

Pasqua a casa per gli anziani

Le nuove direttive del medico cantonale hanno permesso ai residenti delle case per anziani di passare qualche ora con i propri cari

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli ospiti delle case per anziani ticinesi da sabato fino a Pasquetta possono trascorrere qualche ora a casa. "Sono tanto contenta di uscire, molto", ha raccontato ai microfoni della RSI Carla Ghidoni, ospite di Casa Serena a Lugano. "Vado sicura, non ho pensieri" - aggiunge Gianna Ferrari.

"Questa Pasqua è migliore di quella dell'anno scorso - spiega Paolo Pezzoli, direttore di Lugano Istituti Sociali. Oltre il 90% dei residenti di Casa Serena sono vaccinati, e grazie alle ultime direttive del medico cantonale gli ospiti possono andare a casa loro a mangiare per un massimo di quattro ore".

Dei 600 ospiti delle case anziani di Lugano, però, solo una quindicina ha pranzato a casa. "Un po' pochi - ammette Pezzoli - ma questo anche perché le direttive sono giunte all'ultimo momento".

"Al rientro dall'istituto sono previste regole ben precise", spiega poi Katia Bernasconi, governante di Casa Serena. "Chi è stato vaccinato deve solo cambiarsi d'abito. Chi invece non ha ricevuto il siero deve indossare la mascherina per 5 giorni e consumare i pasti in camera".

Tutte le interviste nel video in testa all'articolo

Il Quotidiano/Bleff
Condividi