Pensioni Governo, firme raccolte

Depositate oltre 8'000 firme per il referendum "contro i privilegi salariali e pensionistici dei Consiglieri di Stato"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono 7'583 le firme consegnate del Movimento per il Socialismo (MPS) lunedì alla cancelleria dello Stato di Bellinzona a sostegno del referendum contro la Legge sulla retribuzione e sulla previdenza professionale dei membri del Consiglio di Stato (LRetCdS) approvata dal Gran Consiglio lo scorso 20 ottobre. Altre 642 firme si trovano ancora nelle Cancellerie di diversi comuni in attesa della vidimazione. Lo comunica l'MPS in una nota.

"Gli argomenti a sostegno del referendum sono fortemente condivisi dalla popolazione - si legge nel comunicato diramato lunedì - non solo in relazione all’inaccettabile aumento di ben 33'000 franchi annui del salario lordo degli attuali e futuri consiglieri di Stato; ma anche per il momento in cui questa decisione (non certo urgente visto che era in ballo dal 2015) è stata presa dal Parlamento, in piena pandemia e in una situazione critica dal punto di vista economico e sociale per la stragrande maggioranza dei cittadini e delle cittadine di questo Cantone".

Pensioni del Governo, referendum riuscito

Pensioni del Governo, referendum riuscito

Il Quotidiano di lunedì 04.01.2021

 
Bleff
Condividi