Gli inquirenti sono intervenuti nella sede di un'impresa edile a Camorino
Gli inquirenti sono intervenuti nella sede di un'impresa edile a Camorino (RSI - ©Ti-Press/Gabriele Putzu)

Permessi falsi, due arresti

Gli inquirenti hanno fermato e interrogato titolare e direttore di una ditta di ponteggi del Bellinzonese

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Due nuovi arresti nello scandalo dei permessi falsi: a una settimana dai primi fermi che hanno coinvolto anche l’Ufficio della migrazione, stamattina gli inquirenti sono intervenuti nella sede di una ditta specializzata in ponteggi a Camorino.

Il titolare e il direttore dell'azienda, entrambi cittadini kosovari residenti nel Bellinzonese, sono stati prima fermati e interrogati, e in seguito arrestati. Le ipotesi di reato nei loro confronti sono di tratta di esseri umani, ripetuta usura, ripetuta falsità in certificati, ripetuta incitazione aggravata all'entrata, alla partenza o al soggiorno illegale di persone.

Stando a nostre informazioni si tratterebbe di una delle società in cui il presunto corruttore - il 25enne kosovaro, accusato di aver assunto nella sua Sagl cittadini con passaporti falsi – ha lavorato in passato.

m.h./sf

Dal Quotidiano:

Dai permessi illeciti ai sigilli

Dai permessi illeciti ai sigilli

Il Quotidiano di mercoledì 15.02.2017

Condividi