"Più prevenzione, meno abusi"

L'ASPI non ha dubbi: "Le violenze sui bambini sono in diminuzione, non solo a sud delle Alpi"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli abusi sui minori sono in costante calo grazie soprattutto all'intenso lavoro di prevenzione e sensibilizzazione effettuato nel corso degli anni da più parti. A sostenerlo è Myriam Caranzano, direttrice della Fondazione della Svizzera italiana per l'aiuto, il sostegno e la protezione dell'infanzia (ASPI), secondo la quale "Se molto è stato fatto, molto ancora rimane da fare".

Secondo la responsabile dell'organizzazione, impegnata in prima linea nella lotta non solo contro la pedofilia, "se in passato il tema abusi era tabù, basti pensare che una decina di anni fa molti ticinesi non credevano che ci potessero essere dei bambini maltrattati, oggi non è più così".

"Dal 2003 abbiamo introdotto dei programmi di prevenzione pensati e rivolti soprattutto agli alunni delle scuole elementari", aggiunge ancora l'esperta, stando alla quale: "Se molto è stato fatto, molto ancora rimane da fare poichè il fenomeno della pedofilia è sempre presente. Non solo, bisogna ricordare che per i bambini è tutt'altro che scontato riuscire a raccontare ai propri genitori delle violenze subite. Violenze che non possono essere cancellate ma che possono essere curate e metabolizzate grazie all'intervento di esperti".

Lino Bini

Per saperne di più:

- Il portale internet dell'ASPI
-

-
- Consigli per i genitori

Condividi