Il dottor Andrea Alimonti, ricercatore attivo presso lo IOR
Il dottor Andrea Alimonti, ricercatore attivo presso lo IOR (©Ti-Press)

Prestigioso premio per lo IOR

All'istituto ticinese un milione dall'Università di Zurigo per un progetto relativo al carcinoma della prostata

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un progetto del dottor Andrea Alimonti dell’Istituto Oncologico di Ricerca (IOR) di Bellinzona si è meritato nei giorni scorsi un contributo di un milione di franchi da parte dell’Università di Zurigo. Lo IOR fa parte della divisione di ricerca dell’Istituto oncologico della Svizzera italiana e riunisce i laboratori di ricerca sul cancro attivi nella Turrita.

Come rende noto mercoledì lo stesso istituto, la commissione internazionale di esperti che ha valutato le numerose proposte giunte a Zurigo hanno deciso che uno dei tre progetti per quel che riguarda la ricerca sul cancro sarà proprio quello della struttura ticinese.

Lo studio premiato intende analizzare e valutare in uno studio clinico che coinvolgerà pazienti affetti da carcinoma della prostata, l’impatto di una scoperta compiuta dal gruppo diretto dallo stesso professionista attivo a Bellinzona, che a sua volta si è meritata il Premio Steiner attribuito dall’Università di Berna.

EnCa

Condividi