Il Gran Consiglio riunito a Mendrisio (tipress)

Procuratori, tutti riconfermati

Il Gran Consiglio ha eletto al primo turno i 20 procuratori pubblici ticinesi - Ci sono anche i 5 che avevano ricevuto preavviso negativo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dopo il procuratore generale Andrea Pagani, il Gran Consiglio ticinese ha eletto oggi (lunedì)  al primo turno i 20 procuratori pubblici ticinesi per il prossimo decennio.

 

Fra loro ci sono i 19 uscenti che si ripresentavano, compresi quindi i cinque che avevano ricevuto preavviso negativo in settembre (Zaccaria Akbas, 48 voti, Marisa Alfier, 45 voti, Anna Fumagalli, 47 voti, Margherita Lanzillo, 46 voti, e Francesca Piffaretti-Lanz, 47 voti).

Gli altri uscenti confermati sono Andrea Maria Balerna (59 voti), Chiara Borelli (61 voti), Petra Canonica Alexakis (70 voti), Moreno Capella (72 voti), Pablo Fäh (67 voti), Daniele Galliano (68 voti), Arturo Garzoni (64 voti), Andrea Gianini (68 voti), Claudio Luraschi (71 voti), Pamela Pedretti (51 voti), Nicola Respini (64 voti), Raffaella Rigamenti (61 voti), Roberto Davide Ruggeri (57 voti) e Valentina Tuoni (60 voti).

Francesca Nicora, che ha ottenuto 70 voti, sostituisce Andrea Minesso, che non si era ricandidato.

A settembre, il Consiglio della Magistratura aveva bocciato cinque dei 20 procuratori pubblici uscenti che si erano messi a disposizione per un nuovo mandato decennale. L’organo di vigilanza aveva sollevato problemi quali mancanza di autorevolezza, scarsa produttività e poca celerità.

Si era creata una situazione di stallo che vedeva opposta la Commissione giustizia e diritti, intenzionata a consultare i dossier sulla base dei quali i cinque magistrati erano stati bocciati, e l’autorità di vigilanza, che aveva negato l’accesso agli atti.

A fine ottobre è arrivata la svolta, quando il Consiglio della Magistratura ha consegnato alla Commissione un rapporto dettagliato su ognuno dei cinque procuratori, senza però dare accesso agli atti.

Procuratori al voto

Procuratori al voto

Il Quotidiano di lunedì 14.12.2020

I commenti dopo la conferma dei magistrati

I commenti dopo la conferma dei magistrati

Il Quotidiano di martedì 15.12.2020

 
Condividi