I malviventi si erano dati alla fuga con il mezzo preso di mira (Rescue Media)

Rapina portavalori: due arresti

Si tratta di un 46enne e di un 63enne, entrambi italiani; il colpo era avvenuto a Molinazzo di Monteggio nel luglio 2019

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Due persone sono state arrestate in seguito agli accertamenti sulla rapina al portavalori avvenuta a Molinazzo di Monteggio nel luglio 2019. Si tratta di un 46enne italiano residente in Italia, fermato in ottobre a Chiasso e attualmente in detenzione in Ticino, e un 63enne italiano, fermato in Polonia a febbraio a seguito di un mandato di cattura internazionale spiccato dalla magistratura ticinese. Lo comunicano giovedì il Ministero pubblico e la Polizia cantonale.

Complessivamente cinque uomini e una donna, tra i 24 e i 67 anni, tutti cittadini italiani residenti all'estero, risultano invece sotto inchiesta poiché coinvolti con ruoli diversi nei fatti. 

Le principali ipotesi di reato sono quelle di rapina aggravata, sequestro di persona e rapimento, infrazione alla Legge sulle armi, gli accessori di armi e le munizioni, atti preparatori punibili alla rapina.

I fatti del 5 luglio 2019

Erano almeno quattro i malviventi armati entrati in azione, secondo le prime ricostruzioni della polizia. Si impossessarono del furgone poco dopo le 9.00 davanti alla Raiffeisen in Via Cantonale a Molinazzo di Monteggio, dopo una colluttazione con il conducente. Il veicolo e l'autista furono poi ritrovati in provincia di Varese attorno a mezzogiorno. Al momento del ritrovamento i carabinieri italiani avevano sorpreso i rapinatori mentre cercavano di forzare le cassette contenenti i soldi. I malviventi riuscirono a fuggire, lasciando varie cassette sul posto.

Arrestati gli autori dell'assalto al portavalori

Arrestati gli autori dell'assalto al portavalori

Il Quotidiano di giovedì 13.08.2020

 
 
Bleff
Condividi