A destra, Giampiero Gianella
A destra, Giampiero Gianella (tipress)

Rimborsi, Gianella nel mirino

La Gestione invia una lettera al Governo ticinese con copia alla procura: si chiede chiarezza in merito a 1'000 franchi all'anno percepiti più del dovuto dall'ex cancelliere

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Una lettera al Consiglio di Stato ticinese, con copia al Ministero pubblico: nuovo capitolo in Commissione parlamentare della Gestione sulla questione dei rimborsi e delle indennità per i membri del Governo e del cancelliere, percepiti senza base legale.

Il problema riguarda in particolare le indennità percepite, tra il 1999 e il 2011, dall’allora cancelliere Giampiero Gianella. Se inizialmente il Governo stabilì per quest'ultimo 5'000 franchi annui, Gianella se ne fece versare 6'000. "Un'incongruenza" cui la Commissione è venuta a conoscenza solo oggi, martedì.

E questo a causa di un errore nel rapporto sulle indennità e i rimborsi di Consiglieri di Stato e appunto del cancelliere, stilato dal controllo cantonale delle finanze. Un'incongruenza che però era già stata segnalata al Governo nel 2005 e - nuovamente - lo scorso 4 ottobre. La Commissione della gestione pretende quindi "chiarimenti", come spiega il presidente, il popolare-democratico Raffaele De Rosa, che ai nostri microfoni afferma: “Abbiamo preso atto questa mattina di documenti molto importati sul tema dei rimborsi; la Commissione ha scritto al Consiglio di Stato per chiedere dei chiarimenti, e contestualmente ha inviato una copia alla procura e all’Ufficio presidenziale del Gran Consiglio. In sostanza si tratta quindi di una segnalazione alla magistratura: è un dovere imposto anche dalla legge sul Gran Consiglio e per tutelare i miei colleghi”.

Notiziario delle 17.00 del 04.12.2018: le spiegazioni del presidente della Gestione, Raffaele De Rosa
Notiziario delle 17.00 del 04.12.2018: le spiegazioni del presidente della Gestione, Raffaele De Rosa
Rimborsi, ex Cancelliere nel mirino

Rimborsi, ex Cancelliere nel mirino

Il Quotidiano di martedì 04.12.2018

 
CSI/ludoC
Condividi