Il personale infermieristico ci rimetterebbe
Il personale infermieristico ci rimetterebbe (© Ti-Press / Francesca Agosta)

"Salari da working poor"

Il VPOD chiede correttivi alla proposta di nuova legge stipendi per il personale del Cantone

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Scarsa trasparenza, penalizzazioni per importanti categorie di impiegati dell'amministrazione cantonale, come infermieri, operatori sociosanitari, bibliotecari e personale carcerario, salari da working poor: il VPOD non risparmia le critiche al messaggio di revisione totale della legge sugli stipendi, presentato in aprile dal Governo ticinese, che mira a ridurre da 560 a 380 le funzioni amministrative e da 123 a 38 quelle dei docenti.

I sindacati lamentano in particolare di non poter accedere alla descrizione dettagliata delle funzioni e ai rispettivi punteggi, messa invece a loro disposizione in altri cantoni che hanno proceduto ad analoghe riforme. Difficile, quindi, formulare "un giudizio ponderato e sviluppare controproposte".

Balzano però all'occhio gli svantaggi in alcuni settori, dove lo stipendio iniziale potrebbe scendere anche di 10'000 franchi annui. La carriera inoltre si allungherebbe a 25 anni e soprattutto per le donne arrivare al massimo salariale sarebbe più difficile. Non da ultimo, i quattro gradini più bassi propongono paghe che non arrivano ai 45'000 franchi annui, considerato il minimo vitale, un fatto ritenuto inaccettabile per un'istituzione pubblica, soprattutto in considerazione degli aumenti di cui godrebbero i dirigenti. Il VPOD chiede quindi al Parlamento di non approvare la revisione senza importanti correttivi.

pon

Dal Quotidiano:

Legge stipendi criticata dal VPOD

Legge stipendi criticata dal VPOD

Il Quotidiano di mercoledì 24.08.2016

Condividi