( © Ti-Press / Alessandro Crinari)

Santa Chiara, colpo di scena nel CdA

Fuori Dino Cauzza, rappresentante di Swiss Medical Network: l'azionista di minoranza esprime "rammarico" per la decisione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’Assemblea generale della clinica Santa Chiara ha estromesso dal nuovo Consiglio di amministrazione il rappresentante di Swiss Medical Network, Dino Cauzza. A comunicarlo è lo stesso gruppo Swiss Medical Network, azionista di minoranza della clinica di Locarno, in una nota in cui esprime "rammarico" per la decisione presa dall'azionista di maggioranza (la Clinica Luganese Moncucco).

È un "segnale che non va a favore delle collaborazioni prospettate e non mette Swiss Medical Network nelle condizioni di sbloccare i vincoli legati agli aiuti finanziari garantiti per il pagamento degli stipendi di giugno", si legge in una nota diramata venerdì sera. In altre parole, non ci sarebbero più le condizioni per abbuonare il prestito fatto per sbloccare il pagamento.

Ma proprio sugli stipendi, poi, sono arrivate le rassicurazioni di Christian Camponovo, amministratore delegato del nuovo CdA, il quale ha dichiarato alla RSI che i salari sono garantiti.

Un CdA transitorio per la Santa Chiara

Un CdA transitorio per la Santa Chiara

Il Quotidiano di venerdì 09.07.2021

 

Nelle scorse settimane, la procedura di vendita ha della clinica dato vita a uno scontro giuridico che ha lasciato la struttura privata nel caos e senza vertici. Su suggerimento della Pretura di Locarno era stato istituito un CdA transitorio e nel pomeriggio l'assemblea degli azionisti era chiamata a esprimersi proprio su questa soluzione.

A questo punto, però, nuovi ricorsi alle vie legali sono più che probabili.

eb/Quot/CSI
Condividi