I referendari si oppongono al progetto intitolato
I referendari si oppongono al progetto intitolato "La scuola che verrà" (RSI)

Scuola, firme consegnate in parte

I referendari: "Sono 4'639. Le altre le consegneremo nei prossimi giorni". La legge impone di raccoglierne almeno 7'000

Sono 4'639 le firme consegnate giovedì mattina alla cancelleria dello Stato, a Bellinzona, a sostegno del referendum contro la sperimentazione della riforma intitolata "La scuola che verrà". Sperimentazione per la quale il Gran Consiglio ha approvato un credito di 6,7 milioni di franchi. Il comitato referendario (formato in maggior parte da esponenti UDC, La Destra e Lega) ha affermato che nei prossimi giorni arriveranno alla cancelleria altre 4'500 sottoscrizioni circa, attualmente ferme nei comuni.

M. Ang.

Scuola che verrà, referendum riuscito

Scuola che verrà, referendum riuscito

Il Quotidiano di giovedì 26.04.2018

Condividi