L'anticorpo monoclonale è stato scoperto nei laboratori ticinesi
L'anticorpo monoclonale è stato scoperto nei laboratori ticinesi (Ti-Press)

Si punta sul medicamento ticinese

La Confederazione ha prenotato migliaia di dosi del preparato basato sull'anticorpo scoperto a Bellinzona - Efficace contro forme gravi del Covid-19

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Confederazione ha prenotato al gruppo farmaceutico britannico GlaxoSmithKline 3'000 dosi dell'anticorpo monoclonale Sotrovimab, un preparato promettente contro il nuovo coronavirus (SARS-CoV-2), scoperto dalla Humabs BioMed di Bellinzona.

Sviluppato da GlaxoSmithKline in partenariato con VIR Biotechnology, il trattamento può "offrire una protezione efficace contro le forme gravi della malattia", ha spiegato l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Si tratta di anticorpi clonati in coltura che vengono iniettati per via endovenosa al paziente, allo scopo di neutralizzare il virus.

Il medicamento non è stato ancora omologato ma, dopo un adeguamento dell'ordinanza Covid-19 in corso, potrebbe essere utilizzato già durante la procedura di omologazione. La Confederazione si farà carico dei costi dei trattamenti finché non saranno rimborsati dalle casse malati.

Il farmaco negli scorsi mesi aveva già ricevuto l'approvazione delle autorità sanitarie statunitensi e dell'Unione europea.

Un altro farmaco contro il Covid

Un altro farmaco contro il Covid

Il Quotidiano di venerdì 16.07.2021

 
ATS/OCartu
Condividi