La frana che mercoledì pomeriggio ha ostruito la cantonale presso Breno
La frana che mercoledì pomeriggio ha ostruito la cantonale presso Breno (Rescue Media)

Sottoceneri, l'allerta è costante

Bloccato il tratto tra Rovio e Melano; intanto è attivo uno Stato Maggiore di condotta nel Luganese

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Da mercoledì sera e almeno fino a giovedì alle 12 è chiusa la strada cantonale tra Rovio e Melano. In Malcantone sono sbarrate quelle tra i comuni di Novaggio e Miglieglia e tra Gravesano e Arosio. Proprio nei pressi di Miglieglia, nel tardo pomeriggio, uno scoscendimento ha invaso e ostruito la strada verso Breno. Rimane chiusa anche la cantonale che da Novazzano sale a Seseglio.

Sempre in relazione al maltempo che imperterrito flagella anche il Sottoceneri, da martedì alle 14.00 si è costituito lo Stato maggiore di Condotta del Luganese, utile per la gestione di eventi nel distretto come l'eventuale esondazione del Ceresio. Alle ore 18.00 le acque di quest'ultimo all'imbarcadero centrale di Lugano erano a 12 centimetri dal marciapiede.

 

Secondo la nota diffusa in serata, la situazione attuale "vede un quadro generale ancora nella normalità", benché in giornata i sette corpi dei vigili del fuoco della regione di Lugano abbiano compiuto circa venti interventi, un terzo dei quali riconducibili alle piogge.

La polizia di Lugano informa inoltre che, a titolo precauzionale, la corsia stradale lato lago dalla rotonda presso il LAC fino a Piazza Castello è stata chiusa fino a nuovo avviso a causa della formazione di una grossa pozza d'acqua all'altezza dell'imbarcadero.

Nel Sopraceneri

Dalle prime ore della serata di mercoledì le autorità hanno chiuso precauzionalmente una corsia della superstrada A13 (tecnicamente la T21) tra l'aeroporto di Magadino e la galleria Mappo-Morettina.

Red. MM/EnCa/SP

Condividi