Auto e autotreni in coda prima del portale urano del San Gottardo, venerdì pomeriggio (www.gotthard-strassentunnel.ch)

Strade piene di camion e "Tour"

Il weekend dopo il Corpus Domini vede le strade e autostrade sui due versanti del San Gottardo invase dai veicoli e, oggi, pure dai corridori

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il weekend "prolungato" con il ponte di Corpus Domini e il Tour de Suisse che arriva in Ticino sono due aspetti che influenzano non poco il traffico sulle strade della Svizzera italiana in queste ultime ore. Ai due portali del San Gottardo le code nel pomeriggio continuano ad allungarsi, pur restando ancora relativamente contenute rispetto ai record registrati nelle scorse settimane.

Tra Wassen e Göschenen, in direzione di Lugano, le colonne si estendevano per svariati km con tempi di attesa di mezz’ora abbondante; molti i camion diretti a sud, dopo esser stati bloccati nel giorno festivo. In direzione opposta i veicoli si sono incolonnati per cinque km con tempi d’attesa attorno a un’ora. Non va molto meglio nei Grigioni, dove si circola a rilento sulla A13 tra Rothenbrunnen e Reichenau, in direzione di Coira.
 

L’arrivo del Tour de Suisse proprio nella regione del San Gottardo non semplifica la situazione, considerato che i corridori, dopo aver affrontato il Lucomagno ed esser scesi a Biasca, seguono il percorso fin sulla Tremola in Leventina, percorrendo quella strada cantonale che è sfruttata da molti automobilisti come alternativa all’autostrada e all’ingresso airolese del traforo.

EnCa
Condividi