Bombardati dai call center
Bombardati dai call center (keystone)

"Telefonate evitabili"

Ultimatum dell'ACSI e delle altre organizzazioni dei consumatori alle compagnie telefoniche

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'Associazione consumatrici e consumatori della Svizzera italiana, insieme alle consorelle delle altre regioni della Svizzera, esige dalle compagnie telefoniche misure immediate per tutelare i cittadini dalle chiamate indesiderate. Dà loro tempo fino al 30 aprile per agire. La legge contro la concorrenza sleale, fa notare, dal 2012 vieta le telefonate commerciali agli abbonati che non le desiderano, e che lo hanno espressamente segnalato con l'asterisco accanto al loro nome negli elenchi. Dopo tre anni, però, le segnalazioni di irregolarità (si tratta di infrazioni di rilevanza penale) sono sempre numerose.

Una soluzione tecnica, rilevano ancora ACSI, FRC e SKS, esiste ed è applicata gratuitamente da qualche mese da operatori di piccole e medie dimensioni in Romandia. Quelli più importanti, sul piano nazionale, tuttavia nicchiano "non interessati alle lamentele dei clienti o avendo più a cuore il profitto".  Se non ci saranno contromisure, minacciano le tre organizzazioni, tramite il consigliere nazionale neocastellano Jacques-André Maire verrà chiesto un inasprimento normativo.

pon

Condividi