Un progetto da 400 milioni
Un progetto da 400 milioni (Archivio Ti-Press)

Tram-treno: oltre 100 opposizioni

Lo ha reso noto il Dipartimento del territorio ticinese; richieste ed eventuali soluzioni sono in corso di verifica

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono oltre 100 le opposizioni al progetto Rete tram-treno del Luganese: 127, per l’esattezza. Lo ha reso noto oggi, giovedì, il Dipartimento del territorio ticinese(DT), stando al quale di queste, 82 sono opposizioni al progetto con richiesta di indennità, 23 concernono richiesta di sola indennità, 18 riguardano opposizioni al solo progetto, mentre 4 sono di carattere cautelativo.

"Il dipartimento sta già verificando le richieste e le eventuali soluzioni atte a risolverle", si legge inoltre in un comunicato del DT.

Il costo complessivo per unire “con un mezzo di trasporto sostenibile e performante” (ricorda la nota) la regione del Malcantone, il Basso Vedeggio e il centro di Lugano ammonta a 400 milioni di franchi, di cui 290 arriveranno direttamente dalla Confederazione nell’ambito del Programma di agglomerato di seconda generazione (PAL2).

La rete tram-treno si pone l’obiettivo di 20'000 utenti giornalieri.

ludoC

Ricorsi sui binari

Ricorsi sui binari

Il Quotidiano di giovedì 01.03.2018

Condividi