La pp Marisa Alfier
La pp Marisa Alfier (©Ti-Press)

Tre le vittime del docente

Si tratta di ragazzini che militavano nelle giovanili dell’HCL. Il 52enne ammette parzialmente gli addebiti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Tre. Sono tre ragazzini, almeno per ora, le presunte vittime del docente (e municipale di Canobbio) finito in carcere la settimana scorsa. L’uomo – altra novità emersa dall’inchiesta – ammette parzialmente i fatti contestatigli dalla procuratrice pubblica Marisa Alfier, che contro di lui ha ipotizzato i reati di atti sessuali con fanciulli, atti sessuali con persone dipendenti e pornografia (accusa, questa, riferita al materiale pedopornografico trovato nel suo computer).

Gli episodi – si è appreso sempre in giornata - risalgono a diversi anni fa, e sono emersi a seguito di una segnalazione. Tutti e tre gli adolescenti militavano nelle giovanili dell’Hockey Club Lugano, anche se gli abusi sarebbero avvenuti al di fuori della pista di ghiaccio. Le indagini sono comunque in pieno svolgimento, e non si possono escludere ulteriori sviluppi. Il 52enne dovrà rimanere in carcere almeno per i prossimi due mesi. Così ha deciso il giudice competente.

Francesco Lepori

Dal Quotidiano:

Municipale in manette

Municipale in manette

Il Quotidiano di venerdì 14.10.2016

Condividi