Ancora 15 persone in cure intense in Ticino, 6 nei Grigioni
Ancora 15 persone in cure intense in Ticino, 6 nei Grigioni (tipress)

Tre nuovi decessi in Ticino

Stabili i contagi, salgono a 158 i pazienti ricoverati - Un morto anche nei Grigioni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Tre persone sono morte di Covid-19 nelle ultime 24 ore in Ticino. Sono ora 1'085 i decessi contabilizzati dall'inizio della pandemia.

 

I nuovi contagi annunciati oggi, venerdì, sono 1'421, dato in linea con quello di giovedì. Più di 82'000 ticinesi hanno ricevuto una diagnosi di positività in questi quasi due anni.

 

Negli ospedali sono ricoverati 158 pazienti affetti dalla malattia, 5 in più della vigilia, mentre scendono da 17 a 15 quelli in terapia intensiva.

 

L'ADICASI ha rilevato 17 nuove infezioni nelle case anziani, per un totale di 123 residenti colpiti dal virus, ripartiti in 22 delle 69 strutture esistenti. Non si registrano vittime, mentre 10 persone sono risultate guarite.

Cinque nuove classi di scuola dell'infanzia sono infine state poste in quarantena a Pregassona, Ascona, Lugano-Castausio, Lugano-Molino Nuovo e Minusio. In tutto sono 15 (su 416 esistenti in tutto il Ticino) quelle che attualmente sono costrette a casa.

Un nuovo decesso è stato rilevato anche nei Grigioni, il 241mo decesso nel cantone.

 

Il bollettino diffuso venerdì dalle autorità sanitarie annuncia inoltre 761 nuovi contagi confermati in laboratorio, un dato in calo rispetto a quello dei due giorni precedenti. Le regioni Maloja e Bernina restano le maggiormente colpite in proporzione alla popolazione, mentre quella di Plessur (con la capitale Coira) lo è in valori assoluti con 157 nuovi casi.

 

Negli ospedali retici la situazione è sostanzialmente stabile: i pazienti covid restano 39, 6 (-1) risultano ricoverati in terapia intensiva.

SEIDISERA del 20.01.22: Merlani: presto per parlare di picco raggiunto
SEIDISERA del 20.01.22: Merlani: presto per parlare di picco raggiunto
 
pon
Condividi