Daniele Polli, del comitato di Okkio, spiega l'attribuzione dei premi
Daniele Polli, del comitato di Okkio, spiega l'attribuzione dei premi (©Ti-Press)

Un Okkio attento sui rifiuti

L'associazione omonima ha assegnato i suoi certificati 2015, premiando Personico e segnalando i progressi di Agno

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'associazione Okkio, osservatorio per la gestione ecosostenibile dei rifiuti, ha assegnato anche quest'anno i suoi certificati (positivo e negativo) al comune rispettivamente con la minore con la maggior produzione di rifiuti solidi urbani. L'Okkio d'oro ha premiato come nel 2014 Personico, mentre quello nero è finito per il secondo anno consecutivo a Grancia.

La novità 2015 è l'assegnazione di un terzo riconoscimento, l'Okkio verde, per il comune che ha registrato la diminuzione più significativa della quantità di rifiuti pro capite e cioè Agno, dove tra il 2013 e il 2014 si è passati da 357 a 278 chili per abitante.

Un miglioramento della situazione che è sì legato all'introduzione della tassa sul sacco nel comune, ma non solo a tale scelta, come ha spiegato ai microfoni della RSI il sindaco Mauro Frischknecht.

CSI/Red.MM

Dal Quotidiano:

Okkio dà i premi

Okkio dà i premi

Il Quotidiano di mercoledì 17.06.2015

Condividi