Vaccini anche per i più piccoli (Keystone)

Vaccino anche per i bambini più piccoli

Da pochi giorni il preparato è accessibile per la fascia d'età tra i 5 e gli 11 anni - Il parere dei pediatri

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Domenica 16 è prevista al centro di Giubiasco la prima giornata di vaccinazione per i bambini tra i cinque e gli undici anni. Ma i genitori (compresi quelli del Moesano) possono far capo anche al loro pediatra di fiducia se questo figura nella lista degli specialisti che si sono messi a disposizione per somministrare il vaccino. In totale sono 35 e i bambini iscritti per ottenere la prima dose del preparato a mRNA pediatrico di Pfizer/BioNTech sono già diversi.

Il pediatra Ugo Grasso, nel suo studio a Chiasso, vaccinava già i ragazzi fra i 12 e i 16 anni e ritiene questo uno strumento utile sia per le persone a rischio che per quelle che godono di buona salute. Grasso trova però di poca utilità il test degli anticorpi. Di contrario avviso è invece il pediatra Andrea Castiglioni, che spiega come i genitori delle volte vogliano semplicemente sapere se i propri figli siano già stati contagiati oppure no. 

Il presidente dell'Associazione dei pediatri della Svizzera italiana, Giacomo Nobile, rivela come il numero di famiglie che vuole vaccinare i bambini più piccoli sia simile a quello di coloro che volevano vaccinare gli adolescenti. Per quel che concerne il test sierologico, Nobile si sente di consigliarlo laddove vi sia effettivamente una probabilità che il bambino abbia fatto il Covid.

Differentemente dalla vaccinazione per gli adolescenti, i pediatri vaccineranno solo i bambini che sono già loro pazienti. Chi dovesse o volesse invece partecipare alle giornate organizzate al Centro cantonale di Giubiasco, dovrà iscriversi mediante la piattaforma cantonale online dedicata alla vaccinazione. Anche lì troverà dei pediatri pronti a vaccinare e a fornire informazioni (si sono messi a disposizione in tre).

Ascolta le interviste nel contributo audio.

FaDa/SEIDISERA
Condividi