Il Museo di Leventina si arricchisce di una ulteriore attrattiva in vista della riapertura dopo i lavori di rinnovo
Il Museo di Leventina si arricchisce di una ulteriore attrattiva in vista della riapertura dopo i lavori di rinnovo (Ti-Press / Ti-Press)

Giornico, un totem firmato RSI

Lo schermo multimediale arricchisce l'allestimento del Museo della Leventina che riaprirà ad aprile al termine di un ampio intervento di rinnovo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Passato e presente della Leventina da sabato mattina sono riuniti grazie alla multimedialità a Giornico dove, negli spazi del Museo etnografico, è stato inaugurato il Totem RSI. Si tratta della seconda installazione del genere per la Svizzera italiana dopo che lo scorso gennaio a Promontogno (Bregaglia) è stato attivato il primo schermo interattivo grazie al quale gli utenti possono accedere ad un’ampia selezione di contenuti audiovisivi tratti dalle teche radio e TV .

Alla cerimonia di Giornico erano presenti il presidente della CORSI Luigi Pedrazzini, il direttore della SUPSI Franco Gervasoni, il presidente di Ticino Turismo nonché membro della Fondazione Accentus che ha sostenuto la realizzazione Marco Solari, il presidente dell'Associazione Museo di Leventina Franco Celio nonché il direttore della RSI Dino Balestra che ha definito lo schermo multimediale "un accesso al passato ma anche un ponte aperto sul futuro".

Tramite il totem i frequentatori del Museo leventinese potranno ascoltare e visualizzare oltre 500 documenti (il più vecchio risale al 1935) provenienti dal catalogo multimediale della Radiotelevisione svizzera di lingua italiana e incentrati sulla valle. La selezione è stata operata da Tosca Dusina in stretta collaborazione con Diana Tenconi direttrice del Museo che riaprirà i battenti rinnovato in aprile. Sarà, ha spiegato, "un museo figlio della propria epoca, che vuole porre domande e non essere passivo". "Il totem", continua, " sarà uno strumento prezioso per creare gruppi di discussione, permettere alla gente di rivedersi e di conservare la memoria della valle".

Prima della riapertura degli spazi espositivi il pubblico potrà consultare il totem il 28 dicembre e il 4 gennaio dalle 14 alle 17.

RED.MM/ZZ


Condividi