I bambini della scuola bilingue di Coira
I bambini della scuola bilingue di Coira (dalla pagina FB Pro Bilingua Chur)

Salva la scuola bilingue di Coira

Il Consiglio comunale boccia la misura di risparmio proposta dall'esecutivo cittadino

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A Coira l'insegnamento bilingue, in tedesco e italiano oppure in tedesco e romancio, non cadrà sotto la mannaia dei tagli chiesti dal Municipio

La decisione è stata presa nel tardo pomeriggio dopo quattro ore di lavori del Consiglio comunale, chiamato ad esprimersi sul pacchetto di misure di risparmio chieste dall'Esecutivo per contenere le spese. Con una maggioranza risicata, 12 voti contro 9, il Legislativo cittadino non ha avuto il coraggio di stralciare un'offerta educativa introdotta ufficialmente solo cinque anni fa e che da allora riscontra un sempre crescente successo.

Dal costo di 1,7 milioni di franchi, la misura riguardante le classi bilingue faceva parte di un pacchetto di risparmi da 10 milioni. Tutte le altre misure sono invece state accettate dal Consiglio comunale.

Ad esprimersi compatti in favore del mantenimento della scuola bilingue sono stati verdi e socialisti, oltre ad alcuni esponenti democristiani e democentristi. Tra gli interventi va segnalato proprio quello di un esponente UDC, Mario Cortesi, che - fuori dal coro - ha affermato che una tale abolizione sarebbe stata un oltraggio troppo grande per le lingue minoritarie cantonali.

Negli scorsi giorni un folto gruppo di genitori aveva lanciato su Facebook una campagna in sostegno dell'insegnamento bilingue a Coira, comune sì tedescofono, ma anche capitale dell'unico cantone trilingue della Confederazione. In poco tempo i sostenitori delle attuali 17 classi dell'istituto bilingue avevano raccolto oltre mille firme.

Mirko Priuli


Condividi