(�Ti-Press/Gabriele Putzu)

Sei licenziamenti al Casinò di Lugano

I tagli colpiscono ristorante e lounge bar, la cui gestione è deficitaria

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sei collaboratori del Casinò di Lugano saranno licenziati in seguito alla riorganizzazione del comparto food & beverage, che comprende il ristorante e il lounge bar e che registra risultati operativi “che continuano ad essere deficitari”. Dal 2007 ad oggi, i visitatori sono calati di oltre il 50%.

Le misure adottate, che comprendono la nomina di un nuovo responsabile di settore, Jorge Cervera Tirado, dovranno servire a “contenere le perdite preventivate per il 2014 e a favorire il rilancio in vista della stagione primaverile ed estiva”, senza dimenticare che nel frattempo è stata avviata la procedura che culminerà nella concessione in outsourcing dei due locali oltre che del club, nel 2015.

Nel procedere ai tagli, si legge in un comunicato, sono stati considerati i profili dei collaboratori, per minimizzare l’impatto sociale del provvedimento.

pon


Il commento

Nel giro di 24 ore la direzione ha fatto e detto tutto e il contrario di tutto, secondo l'OCST, che critica i licenziamenti al casinò. In un'intervista apparsa ieri, il direttore Luca Antonini aveva parlato di "situazione normalizzata", mentre oggi sono stati annunciati tagli, lamenta il sindacato, che si chiede "perché licenziare quando si è già deciso di affidare ad altri" la gestione della ristorazione? Le sei persone che perderanno il lavoro sono in parte residenti e alle dipendenze dell'azienda da diversi anni.

Condividi