discarica di inerti a Stabio
discarica di inerti a Stabio (Ti-Press / Tatiana Scolari)

Stabio: discarica, "sì" al completamento

Il Consiglio di Stato ha approvato il piano di utilizzazione cantonale per materiali inerti e ha licenziato il messaggio con la richiesta di un credito di oltre 4 milioni di franchi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Consiglio di Stato ha approvato oggi, mercoledì, il piano di utilizzazione cantonale (PUC) per materiali inerti di Stabio e ha licenziato il relativo messaggio, con la richiesta di un credito di 4 milioni e 100'000 franchi per la sua attuazione.

“Considerando la necessità e l’urgenza di assicurare la continuità dello smaltimento dei rifiuti nel Mendrisiotto – si legge in un comunicato diramato oggi dal Governo cantonale – nonché l’interesse pubblico di rilevanza regionale, l’autorità cantonale ha optato per l’elaborazione di uno strumento pianificatori di livello cantonale.

Il PUC prevede la realizzazione della terza tappa della discarica di Stabio in località “Cà del Boscat”, destinazione già prevista a piano direttore e caratterizzata da un volume utile di ca. 800’00 metri cubi. Oltre alla discarica, il PUC prevede la realizzazione di un’area destinata al riciclaggio e al deposito intermedio del materiale riciclabile, in modo da limitare al minimo gli apporti in discarica e favorire il riutilizzo.

Il credito stanziato, necessario per coprire i costi di progettazione, acquisizione dei terreni, compenso agricolo, direzione lavori e realizzazione delle opere di mitigazione ambientale, sarà interamente recuperato attraverso la tariffa di deposito.

Red.MM-LudoC.

Condividi