È morto Danny Aiello

L'attore italoamericano, nominato agli Oscar per il suo ruolo nel film "Fa' la cosa giusta", aveva 86 anni

L'attore americano di origine italiana Daniel Louis "Danny" Aiello è morto a 86 anni dopo una breve malattia.

Figlio di poveri immigrati a Manhattan, debuttò sul grande schermo nel 1976 a 43 anni, quando già aveva avuto quattro figli dalla moglie Sandy Cohen, sposata nel 1955. L'esordio avvenne nel film Batte il tamburo lentamente, diretto da John D. Hancock. Moltissime le pellicole in cui recitò in seguito: da Il Padrino - Parte 2 di Francis Ford Coppola a C'era una volta in America di Sergio Leone; da Il prestanome di Martin Ritt a La rosa purpurea del Cairo di Woody Allen; da Ruby, il terzo uomo a Dallas di John Mackenzie  a Little Italy - Pizza, amore e fantasia di Donald Petrie, uscito nel 2018.

Aiello sarà però ricordato soprattutto per il suo ruolo del pizzaiolo italoamericano Sal nel film di Spike Lee Fa' la cosa giusta, che gli valse una nomination agli Oscar nel 1990. Proprio il regista statunitense lo ha ricordato su Instagram con una foto e un messaggio: "Riposa in pace in paradiso".

Tra le sue estimatrici figurava anche la cantante Madonna, che nel 1986 gli affidò la parte del padre nel video della canzone Papa don't preach.

Condividi