A Locarno la retrospettiva è donna

Prime rivelazioni sulla 73ma edizione - Uno sguardo sulla giapponese Kinuyo Tanaka e un manifesto di parole

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Kinuyo Tanaka, attrice e regista giapponese nata nel 1909 e morta nel 1977, sarà la protagonista della retrospettiva della 73ma edizione del Locarno Film Festival, che si terrà dal 5 al 15 agosto. Verranno proposte tutte le opere dirette e una selezione delle oltre 250 interpretate da "uno dei segreti meglio preservati della cinematografia nipponica”.

 

Come spiega la direttrice artistica Lili Hinstin, "è la prima volta che il Festival dedica la sua retrospettiva al lavoro di una regista, un segno della consapevolezza collettiva che si sta manifestando negli ultimi due anni sulla questione della rappresentazione delle donne ma anche un’occasione per chiedersi perché un'opera così importante sia stata studiata così poco".

Fra le altre novità presentate a Soletta c'è pure la collaborazione con Swiss Films, che proporrà una scelta di anteprime di pellicole elvetiche in fase di realizzazione. Presentato infine il manifesto, che lo studio Jannuzzi e Smith ha composto con le parole: i titoli di film di edizioni passate vanno a formare l'immancabile pardo.

pon
Condividi